Ermal Meta | Fabrizio Moro | Sanremo 2018

Il brano presentato al Festival di Sanremo 2018 da Ermal Meta e Fabrizio Moro è un plagio e dunque rischia la squalifica? La voce circola su social e forum già dal primo ascolto all’Ariston…

La notizia ha iniziato a circolare sui social e forum a tema musica e televisione già dalla mezzanotte fra il 6 e il 7 febbraio 2018: il brano inedito portato al Festival di Sanremo da Ermal Meta e Fabrizio Moro… in realtà non è proprio così inedito! La melodia del brano “Non mi avete fatto niente” infatti somiglia moltissimo – per non dire che è quasi identica – a “Silenzio”: singolo cantato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali e presentato in un unica e sola occasione, ovvero alle selezioni delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2016.

Meta – Moro: il brano di Sanremo 2018 è definibile un plagio?


Fra i due brani la somiglianza è veramente palese e, ironia della sorte, il brano del 2016 era ancora presente sul vecchio portale Rai. La somiglianza dei due brani ha rapidamente fatto il giro della rete e casualmente (intorno alle ore 02:00 di notte circa del 7 febbraio) il brano incriminato viene cancellato dai database del suddetto portale Rai. Dobbiamo prendere questa “manovra” come un indizio?

Ma la storia nel frattempo si evolve: il brano “originale”, scaricato e riascoltato, denota un’altra importante coincidenza; quale? Non solo la melodia risulta particolarmente speculare ma anche alcune brevi parti del testo sono simili. Insomma, Ermal Meta e Fabrizio Moro avrebbero portato sul palco del Tetro Ariston un pezzo ri-modificato in parte e poi presentato alla commissione come nuovo brano.

Ecco un video trovato su Twitter con il ritornello del brano “Silenzio”.

Le dichiarazioni di Fabrizio Moro

Però la cosa sembrava essere già nell’aria. Il 31 gennaio 2018, lo stesso Fabrizio Moro ammetteva sulle pagine del sito web di Donna Moderna che il brano che ha presentato ieri sera sul palco di Sanremo 2018 era effettivamente un vecchio progetto su cui stava lavorando a quattro mani con Andrea Febo (autore del brano del 2016 eseguito da Calvani e De Pascali): C’era un brano nel cassetto su cui stavo lavorando con Andrea Febo. Abbiamo salvato una parte di quel brano che parlava di un altro argomento, poi con Ermal Meta abbiamo continuato a lavorarvi su fino a chiudere “Non mi avete fatto niente”“.

Ermal Meta aggiunge che ci avevano iniziato a lavorare “dal 2017”. Un anno dopo la partecipazione alle Nuove Proposte del Festival.

Il brano “originale” è registrato in SIAE

Ad aggravare ancor di più la situazione del duo Fabrizio Moro – Ermal Meta c’è il fatto che il brano “Silenzio” realizzato proprio da Andrea Febo è stato registrato in SIAE come opera originale. 

silenzio siae

Così facendo, Gabriele De Pascali ha potuto eseguire il brano in pubblico, durante una partita di beneficenza disputata allo Stadio Olimpico dalla Nazionale Attori contro la Nazionale UNICEF lo scorso 21 dicembre 2015. A ribadire l’appuntamento è lo stesso artista sul suo profilo Instagram, allegando persino una locandina dell’evento.

Dunque, a rigor di logica, se “Silenzio” è un brano originale, lo speculare “Non mi avete fatto niente” è definibile come plagio?

Dal passato, un caso simile…

In attesa di sapere se Ermal Meta e Fabrizio Moro verranno incredibilmente esclusi dal Festival di Sanremo 2018 per plagio, è bene citare un caso simile accaduto qualche anno fa: Chiara Civello nel 2012 NON fu esclusa nonostante la melodia del suo brano fu presentata specularmente due anni prima da Daniele Magro sempre nel tentativo di accedere alle Nuove Proposte 2010. Magro non riuscì nell’impresa e la Civello (che scrisse il brano) decisi di riciclare il tutto proponendolo come suo brano originale.

Il copia-incolla fu scoperto, il caso fu creato, il brano presentato da Daniele Magro misteriosamente sparì dai domini web della Rai ma la Civello fu graziata dall’allora direttore artistico del Festival che dichiarò che “non esistevano reali estremi per la squalifica del brano”.

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Please enter your name here