lorenzo crespi

Dopo le precedenti accuse, Lorenzo Crespi torna a parlare della sua condizione, svelando di stare dormendo per strada, senza potersi lavare, ed attaccando ancora la Rai. Queste le dichiarazioni.

Qualche giorno fa Lorenzo Crespi ha fatto delle dure dichiarazioni sui suoi profili social, affermando di essere gravemente malato, e di non aver soldi per poter mangiare. L’uomo ha anche ammesso di essere sul punto di morire e di essere stato abbandonato da tutti. Adesso l’attore ha svelato nuovi aggiornamenti sulle sue condizioni di vita, confessando di dover dormire per strada al gelo, senza nemmeno avere possibilità di lavarsi. Lorenzo, per di più, è tornato ad attaccare alcuni membri della Rai, colpevoli, a sua detta, dei suoi problemi.

Queste le forti parole:


“Altra nottata al gelo. Siti, giornali, chiacchierano tutti ma qui non è venuto nessuno. Non riesco a lavarmi da 5 giorni, e’ questa la vergogna vera. Ancora grazie per la vostra vicinanza, e un augurio speciale a tutte le donne del mondo. In sei giorni di gelo e condizioni disumane mi hanno fatto buttare 4 anni di cure. Gli anni passano e la malattia non è curabile ne operabile, dovevo solo tenere a bada le bolle multiple di enfisema ai polmoni, che sono peggiorati. Grazie di cuore. State tranquilli per il mio cane,non lo lascerò mai, non potrei vivere un giorno senza di lui. Domani mi ricoverano in ospedale, ma indovinare dove dormo stanotte?? La gente è disumana. Perdi fiducia in tutto e in tutti. Prendetevela con quella setta di criminali che si riunisce attorno a un tavolo in Rai e ammazza la gente. Prendetevela con i funzionari Rai e stampa Rai, che hanno nascosto i proiettili che mi sono arrivati al popolo. Perché lo ha deciso un potente pregiudicato in Rai. Assassini”

In seguito, tornando a parlare di Barbara D’Urso Lorenzo afferma:

“Mi rimetto e la prima cosa che faccio torno subito a Domenica Live nessuno si potrà mai permettere di mettere discordia tra me e quella famiglia. L’affetto tra me e Barbara e troppo grande, più grande di qualsiasi articolo di giornale. Se giornali ancora si possono chiamare.
Anzi facciamo una cosa, visto che io c’ho la malattia e ve la prendete con Barbara d’Urso che non c’entra niente, io domani mi faccio la tac e domenica anche cadavere sarò a Domenica Live ve lo giuro, pure se non mi reggo in piedi”

Come proseguirà questa faccenda?

LASCIA UN COMMENTO

Lascia un commento!
Please enter your name here