John Lasseter fuori dalla Disney: la reazione di Women in Animation

John Lasseter

La notizia dell’uscita di John Lasseter da Disney e Pixar ha scatenato la reazione di Women in Animation, un’associazione a favore delle donne nell’ambiente dell’animazione.

Giusto ieri la Disney ha rilasciato un comunicato con il quale informava dell’addio di John Lasseter alla compagnia, previsto per fine anno. Lo scorso novembre l’ormai ex direttore creativo avevo preso la decisione di lasciare il lavoro per un periodo di circa sei mesi. Lo scopo era quello di riflettere sul proprio comportamento, considerato da alcuni dipendenti inappropriato.

Dopo qualche settimane in cui la Disney subiva pressioni affinché decidesse di interrompere la proficua collaborazione con Lasseter, ieri Bob Eiger ha messo in chiaro la situazione.

Stando alle dichiarazioni delle due parti, sembra si tratti di una decisione presa di comune accordo, alla fine. Entrambi hanno riconosciuto il grande valore dell’altro e le incredibili conquiste ottenute. John rimarrà alla Disney in veste di consulente fino al 31 dicembre. Dopodiché prenderà la propria strada verso nuove sfide creative.

La reazione della Women in Animation all’uscita di John Lasseter dalla Disney

La decisione dell’amministratore delegato dello studio ha sollevato una risposta di approvazione da parte di un’organizzazione no profit a favore delle donne, legata al mondo dell’animazione. Trattasi di Women in Animation. Questo gruppo, come fa sapere The Hollywood Reporter, ha rilasciato a propria volta delle dichiarazione, tramite la presidente Marge Dean.

Il mondo è cambiato lo scorso autunno perché donne coraggiose hanno parlato. Una “cattiva condotta” non sarà più tollerata sul posto di lavoro e la sicurezza dei dipendenti è diventata una priorità per la nostra industria. Women in Animation sostiene e celebra il cambiamento con la speranza che incoraggi il mantenimento di donne nella forza lavoro nel campo dell’animazione.

Da quando è scoppiato lo scandalo ad Hollywood, la WIA si è attivata molto. Ha dato il via a diverse iniziative con lo scopo di discutere di questo tema importante. Ad esempio, ha iniziato a collaborare con vari studi d’animazione indipendenti per fare in modo di non assicurare alcuna tolleranza nei confronti delle molestie sul posto di lavoro.