Gabriele Parpiglia e il lungo post su Andrea Damante e Giulia De Lellis

gabriele parpiglia contro andrea damante e giulia de lellis

Gabriele Parpiglia contro Andrea Damante e Giulia De Lellis – il lungo post su Instagram per spiegare come sono andate le cose

Gabriele Parpiglia contro Andrea Damante e Giulia De Lellis – Il settimanale Chi ha raccontato quello che in gergo si chiama “il segreto di Pulcinella”. Sono ormai giorni che circolano foto, voci e video rubati che mostrano l’ex coppia di Uomini e Donne ancora insieme. Andrea e Giulia si sono detti addio qualche settimana fa e la notizia ha scosso non poco i fan del dating show di Canale 5.

La De Lellis sembrava davvero ferma sulle sue posizioni e sembrava intenzionata a voltare definitivamente pagina. D’altro canto, Andrea aveva dichiarato a mezzo stampa che avrebbe tentato in tutti i modi di riconquistarla. E, stando alle foto pubblicate da Chi nel nuovo numero, sembra esserci riuscito.

I Damellis sono stati paparazzati insieme in Sardegna (un luogo dove vai ogni volta che vuoi mantenere la tua relazione segreta) e la cosa ha indispettito non poco Giulia. La De Lellis ha infatti negato il ritorno di fiamma ma ha parlato soltanto di una frequentazione (!!!). L’esperta di tendenze ha poi promesso che, in caso decidesse di tornare davvero con Andrea, lo comunicherebbe in prima persona. Per questo motivo Giulia ha attaccato Gabriele Parpiglia, giornalista che ha realizzato il servizio, chiedendo di non illudere le sue “bimbe”. Il prezzemolino ha ovviamente risposto (stranamente in toni pacati) tramite il suo profilo Instagram.

Gabriele Parpiglia contro Andrea Damante e Giulia De Lellis – lo sfogo su Instagram

Ecco il lungo post di Parpiglia su Instagram.

Un post condiviso da Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia) in data:

Avete presente che cosa sia la verità? È un qualcosa che fa star bene, una sorta di liberazione. Per questo camminate con me dentro la verità del mio mondo: per capirlo,per giudicarlo ci mancherebbe,ma non per offenderlo! Dunque: un foto-reporter realizza un servizio. Lo propone al giornale e il direttore decide se prenderlo o no. Oppure: io ho una news, avverto il fotografo e provo a consegnare lo scoop a CHI. Nel caso Andrea Damante – Giulia De Lellis siamo nella prima opzione. Servizio portato al giornale, servizio preso e io che inizio a ricostruire il tutto. Non dipende da me come e quando vengono fotografati: chiaro? Se sei popolare, famoso, cerchi un luogo anti paparazzi. È la regola. Al contrario-fatti tuoi“.

Gabriele Parpiglia contro Andrea Damante e Giulia De Lellis: “Ci vuole umiltà”

Noto il nervosismo di Giulia sui social. Chiamo Andrea e chiedo spiegazioni. Lui mi racconta la verità. Ed ecco il punto interrogativo. Una breve telefonata. Non un’intervista ‘Domanda – Risposta’! La verità! Sono due ragazzi seguiti, hanno la responsabilità di non prendere in giro i loro seguaci, di non offendere chi come me lavora ma soprattutto di sorridere perché sono molto fortunati. Se invece decidono di nascondersi, allora via dai posti mondani. Detto ciò martedì mi chiama Giulia a seguito di un mio commento in cui dicevo: ‘Domani su Chi news sulla coppia’’ E mi colpisce da subito con una valanga di parole che non capivo. Ma una frase mi ha scioccato. Lei ripeteva sempre: “loro dicono, loro mi hanno detto che tu hai raccontato di un posato mio e di Andrea, loro, loro”. Sbrocco e le dico: ‘parla con me! loro chi!’ Loro sono, siete, voi del web. Questo momento mi ha lasciato perplesso”.

Gabriele Parpiglia tuona: “Ci vuole rispetto per il lavoro”

“Poi ho detto a Giulia che avevamo il servizio e che non dovevamo parlarci perché altrimenti avrei potuto riportare le sue parole che stonavano con le foto. Però ci ha pensato lei, credo per ‘loro’, a scrivere che non dovevo ‘Illudere le ragazze’. Errore clamoroso. Ma se c’è amore, ben vengano solo i sorrisi. Credo che anche ‘loro’ abbiamo detto che era in copertina (falso) e lei ha definito INDESIDERATO il tutto. Altro errore e sapete perché? Perché ci vuole rispetto per il LAVORO e perché non sarà sempre ‘l’oro’ ciò che oggi luccica’. Umiltà“.