Fabrizio Moro e Ermal Meta: “Rai dacci una seconda statuetta di Sanremo!”

ermal meta fabrizio moro vincono sanremo 2018

Ad Eurovision 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro raccontano di aver ricevuto una sola statuetta a Sanremo 2018… e che dalla Rai ne vorrebbero una seconda!

Come sappiamo, ad Eurovision Song Contest 2018 l’Italia è stata rappresentata da Ermal Meta e Fabrizio Moro: i vincitori uscenti dall’ultima edizione del Festival di Sanremo. I due cantanti non hanno fatto una così brutta figura: a Lisbona si sono classificati al 5^ posto grazie soprattutto al televoto da casa (per la giuria di qualità, sarebbero rimasti al 16^ posto). Nei video backstage realizzati sulla pagina Facebook di Rai Uno, i due cantanti hanno fatto un appello al “direttore della Rai” Mario Orfeo: avete una seconda statuetta del Festival di Sanremo così da averne una a testa.

Fabrizio Moro e Ermal Meta: la statuetta di Sanremo 2018

Ad una fan che chiede loro chi possiede la statuetta vinta a Sanremo 2018, Fabrizio Moro racconta: La statuetta l’ha presa Ermal Meta. E a proposito, faccio un appello: scrivetelo tutti quanti! Mi aveva promesso di farmene una copia. Lui mi ha detto che la stanno facendo ma fra un po’ arriva Sanremo 2019!”.

Ermal Meta aggiunge i dettagli di questa spartizione: “Ce la siamo giocata a Pari e Dispari. Io ho perso. Però poi lui mi ha detto che ne ha già una e quindi l’ha data a me!“. Moro replica divertito: “Lui mi ha detto che me ne avrebbe fatto una copia, non gliel’ho chiesto io. Io ho una bottiglia di spumante a casa e sto aspettando ancora la statuetta…”.

? In diretta da Lisbona Ermal Meta e Fabrizio Moro rispondono alle vostre domande in attesa della finale di #Eurovision Song Contest 2018 stasera 20.35 #Rai1 #ESCita #ESC2018 #AllAboard

Publiée par Rai1 sur samedi 12 mai 2018

Fabrizio Moro fa un appello a Mario Orfeo

In coda a questo video, Fabrizio Moro ci tiene a precisare ben altro: “PS: in realtà è la Rai che ci deve fare una copia. Dai! Ci manca una statuetta: siamo in due! Come si chiama il direttore? Orfeo? Eh Orfeo! Orfeo!“.

Chissà se il direttore generale della Rai risponderà a questa domanda. Noi, nel dubbio, siamo curiosi di sapere se questa esternazione avrà nuovi sviluppi…