13 Reasons Why Justin Prentice rivela di aver avuto pensieri suicidi

13 Reasons Why Justin Prentice

1L’attore di 13 Reasons Why Justin Prentice ha parlato dello show ed ha rivelato di aver pensato al suicidio da più giovane. Ecco cos’ha dichiarato.

Tra gli ospiti al Monte-Carlo TV Festival che si è svolto in questo giorni nel Principato di Monaco vi era anche l’attore di 13 Reasons Why Justin Prentice, l’interprete del giovane stupratore seriale Bryce Walker.

Il giovane attore è stato raggiunto da Variety per un’intervista, durante la quale ha rivelato anche questioni piuttosto personali. Come ben sappiamo ormai, dopo due stagioni, la serie TV di Netflix si concentra su tematiche molto delicate e d’impatto, quali suicidio e violenza sessuale, che purtroppo sono all’ordine del giorno. Le modalità in cui questi argomenti vengono messi in scena è stata spesso oggetto di polemiche. Gli attori e il team creativo hanno sempre cercato di difendere il proprio lavoro, sostenendo l’importanza di rappresentare il tutto con estrema fedeltà.

Abbiamo visto molti di questi temi rappresentati sullo schermo, ma il nostro show non prende le distanze dalla loro brutalità. Credo sia una benefica modalità di mostrare le cose. Fa da specchio alla società mostrando che questi sono problemi di adesso in America. Troviamo una soluzione perché è assurdo che alcuni di queste cose continuino ad accadere.

Ha dichiarato Prentice. Proprio per la verità che la serie cerca di rappresentare, molto spesso non è semplice uscire ed entrare in certe scene e scrollarsi di dosso il personaggio. Fortunatamente, afferma Justin, sul set c’è come una grande famiglia, sempre pronta a dare una mano nei momenti più difficili.

Non è tutto…

Indietro