Sci alpino: in Italia servono tecnici Ö SV

Sci alpino: in Italia servono tecnici Ö SV

Michael Matt vuole cambiare il corso dello slalom dopo che è stato affrontato la scorsa stagione. L’esperto di slalom tirolese non l’ha inserito in scena lo scorso inverno. Da questo punto di vista, questa volta è arrivata a portata di mano la preparazione particolarmente lunga di Matt per la stagione.

“L’anno scorso è stato davvero un disastro. Non voglio parlarne troppo. È semplicemente pazzesco”, ha detto Matt, che non vuole voltarsi indietro. L’attenzione si concentra invece sui problemi di formazione. “Ora mi sento molto sicuro, stabile e con una buona velocità. Quindi puoi guidare proprio davanti”, ha detto, sperando che le Olimpiadi siano al terzo posto dal 2018 in poi.

Michael Matt (AUT)

Zeba / Harold Steiner

L’ultimo vincitore dello slalom in Val Padia è stato Marcel Hirsch nel 2011. Adrian Bertel aveva 15 anni all’epoca. L’ormai 24enne della Carinzia sta attualmente gareggiando nel grande slalom di domenica, anche se è l’attuale scalatore austriaco e Marco Fiber fa parte della squadra di slalom.

“Ho corso una gara con Marcel a Scotting. Ma non abbiamo mai allenato insieme, e lo conosco principalmente dalla televisione “, ha detto Bertel, che si è dimesso nel 2019 a proposito del Sartsburg, dopo aver vinto il Grande Slam sei volte nella Gran Riza.

Lo slalom gigante continua ad essere una parte complessa

I suoi “eredi” non sono ancora riusciti a compensare l’assenza di Hirsch, anzi. In “Giant”, il 14 ° posto di Schwartz a Santa Catarina è attualmente il miglior finale di stagione. L’argomento è stato recentemente acceso da un rapporto dell’ex pilota Hans Na, secondo il quale Heiser ha stabilito i tempi più veloci in una serie durante un’esercitazione a sorpresa di corse congiunte sul Riterolam. “Marcel è il migliore al mondo, a volte tre secondi davanti a lui un anno fa. Non dimenticherà tutto in un anno”, ha detto Schwartz. “Ma io sono concentrato su me stesso”.

I tecnici austriaci si stanno preparando per la tradizionale serie italiana sulla pista della Coppa del Mondo di Slotting, e più recentemente a Weissensei. Le colonne furono appositamente addestrate per dominare l’Alta Padia e la Madonna.

“Sono in buona salute. Questa è la cosa più importante se vuoi continuare a livello di Coppa del Mondo “, ha detto Matt. Sebbene non ci fosse un confronto internazionale, a livello nazionale era costantemente veloce e sicuro sulla strada. “Ma ovviamente c’è una certa incertezza nella prima gara.”

Lunga attesa per il primo slalom

Il “ritardo” dei corridori di slalom è dovuto alla pianificazione del calendario legata al virus corona. Matt dice che è stato “divertente” guidare il primo slalom appena prima di Natale. “Abbiamo fatto buon uso del tempo”, ha promesso Arberger, mentre lavorava sui suoi problemi al torso e progrediva attraverso il materiale. “Questo sistema rende i cieli più stretti ora”, ha detto Matt, che ha abbassato le sue aspirazioni di slalom gigante.

Ad ogni modo, è ora di iniziare finalmente a correre. Anche gli esperti di slalom stanno affrontando una stagione insolita con gare di tre quarti che si svolgeranno a gennaio. “Ci vuole così tanto tempo per aspettare l’inizio, e poi in quasi sei o sette settimane tutto è quasi finito, il che è un po ‘strano”, dice Matt.

Schwarz si adatta dopo la malattia di CoV

Schwartz è già una delle grandi speranze di ÖSV per il grande slalom di domenica (10:00 o 13:30, live su ORF1). “Senza errori, questo avrebbe funzionato bene per me a Santa Catarina”, ha detto Carinthian. “Guidare davanti a destra è un po ‘alto. Ma ho i primi dieci posti senza errori”.

Nonostante abbia superato la malattia da virus corona, Schwarz gli ha assicurato che tre gare in tre giorni non sarebbero state un problema per lui. “Per quanto riguarda il vento, non ho restrizioni. Sono pronto, mi piace quando le cose vanno veloci”. Vuole soprattutto tornare a Madonna, sede della sua prima tappa di Coppa del Mondo (terza nel 2015).

Bertle non si fece pressioni

Bertle è soddisfatto dell’inizio della stagione, che si è classificato quarto tra gli altri nella sorgente. Ha perso un ottimo numero di partenza nella RTL con “zero” nella seconda gara di Santa Catarina. “Quindi ha ancora senso mostrare le prestazioni in gran numero.” Crede nei primi 30 del grande slalom, e la sua situazione nello slalom è divertente. “Ho ottenuto solo due risultati, ed erano buoni. Ora molti si aspettano che continui”. Ma lui non si è fatto pressioni. “Sarò soddisfatto nei primi 15 posti. In Slalom, 30 gare al palco. “

READ  Football Manager 2021 está disponible para su compra en PC, Mac, Android e iOS

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration