L’Italia si riorganizza durante le vacanze

L’Italia si riorganizza durante le vacanze

Fai dei sacrifici adesso “Salva il Natale”. La rivelazione non è mai stata pronunciata pubblicamente dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ma è stata rivista dai suoi stretti consiglieri a fine ottobre per riflettere l’obiettivo prioritario del governo italiano, di fronte a una seconda ondata di epidemia di coronavirus. Questa è una domanda che giustifica l’opinione pubblica dividendo il Paese in tre zone, che vanno dal giallo (chiusura di bar e ristoranti la sera e ordine di coprifuoco) al rosso (rigorosamente sigillato con viaggi limitati per chi ne ha bisogno). , A causa dell’aumento delle vertigini nel numero di nuovi casi.

Leggi anche la storia: L’Italia fa tutto il possibile per evitare il rischio di una terza ondata

Purtroppo queste misure, tutte uguali, non sono state sufficienti per evitare la congestione del sistema ospedaliero. Dic. Invece di porre fine alle tensioni tra il governo federale e le regioni, questo testo ha avviato un dibattito implacabile tra i sostenitori della flessibilità e coloro che sostengono l’austerità, che ha portato a centinaia di migliaia di partenze anticipate. Italiani che temevano di non riuscire a trovare i parenti o di trasferirsi nella loro seconda casa. Il dibattito non si è concluso fino alla notte tra il 18 e il 19 dicembre, quando nuovi annunci hanno posto fine alle speculazioni.

“Abbiamo dovuto rafforzare le misure, è stata una decisione difficile”., Ha confessato al Presidente durante la sua conferenza stampa venerdì sera al Siki Palace. Il risultato è un dispositivo incredibilmente complesso che rispecchia veramente la difficoltà dei negoziati tra il governo e le regioni negli ultimi giorni.

Il risultato è un dispositivo incredibilmente complesso che riflette la difficoltà dei negoziati tra il governo e le regioni.

Così, dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021, e anche guardando i dati epidemiologici, tutto il Paese (tranne Campania e Abruzzo nella Zona Arancio) è diventato giallo, è vietato viaggiare fuori dai confini regionali, lavoro obbligatorio (per motivi familiari o di salute) Riunione o ritorno a casa) tranne. Durante questo periodo, l’ingresso nel confine nazionale è limitato fino al 15 gennaio, ed è soggetto a un periodo di isolamento di quattordici giorni, dal quale non può essere evitato nemmeno un test negativo.

READ  Lisbon Airpin affitta case (vuote a causa del governo) per riportare i portoghesi in città

Hai il 49,61% di questo articolo. Il resto è solo per gli abbonati.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration