Il Corona virus infetta gli ospedali italiani mentre oltre 1 milione di casi di COVID-19 attraversano il paese

Il Corona virus infetta gli ospedali italiani mentre oltre 1 milione di casi di COVID-19 attraversano il paese

Un giorno dopo che il numero totale di casi di COVID-19 in Italia ha superato 1 milione, il Ministero della Salute ha segnalato ulteriori 37.978 contagi.

Quasi 90 posti letto aggiuntivi in ​​terapia intensiva sono stati occupati dal giorno precedente con pazienti COVID-19, per un totale di 3.170.

I medici affermano che l’Italia ha aggiunto la capacità di migliaia di letti di terapia intensiva durante le epidemie, con un numero insufficiente di anestesisti e altri specialisti in terapia intensiva per curare più di 5.000 pazienti contemporaneamente.

Le ambulanze sono parcheggiate per ore fuori dagli ospedali del napoletano e altrove in Italia per mancanza di spazio per i pazienti nei pronto soccorso.

A Napoli, i membri della famiglia arrabbiati hanno accusato gli operatori sanitari di non fornire cure adeguate dopo che è emerso un video di un uomo che giaceva morto in un bagno di pronto soccorso.

Il video è diventato virale giovedì, provocando proteste pubbliche e funzionari che chiedevano una risposta da parte dei funzionari sanitari locali e nazionali.

Il video, che si dice sia stato girato con un telefono all’interno di un ospedale Cartarelli di Napoli, mostra un’area affollata di emergenza e pazienti sdraiati su barelle troppo vicini tra loro e lasciati senza assistenza medica.

Luogo per riprodurre o mettere in pausa, disabilitare M, cercare frecce sinistra e destra, frecce su e giù per il blocco.
Il direttore generale dell’ospedale dice che un video virale che mostra un uomo morto in bagno è “vergognoso”.

Il direttore generale dell’ospedale, Giuseppe Lango, ha diffuso un video dicendo che il video era “vergognoso” e ha detto che stavano conducendo un’indagine interna per vedere chi lo ha registrato.

Ha detto che presenteranno le loro scoperte alle autorità.

I parenti si abbracciano con uno schermo di pellicola di plastica e uno specchio mentre indossano maschere.
L’Italia ha battuto 1 milione di casi di COVID-19 questa settimana.(Abby: Filippo Siapi / Lapress)

Veronica del Breit, morta nello stesso ospedale di Napoli, ha descritto la sua rabbia e il suo dolore con le lacrime mentre osservava il deteriorarsi della sua salute.

Ha detto che nonostante i suoi problemi cardiaci e il diabete, gli operatori sanitari si sono rifiutati di ricoverarlo in ospedale e che era ad alto rischio di complicazioni.

Luogo per riprodurre o mettere in pausa, disabilitare M, cercare frecce sinistra e destra, frecce su e giù per il blocco.

Riproduci il video.  Durata: 1 minuto e 33 secondi

Veronica del Breit è arrabbiata per la scarsa assistenza sanitaria di suo padre dopo essere morta a causa di COVID-19

Alla fine, la famiglia ha affittato un’ambulanza privata e si è portata in ospedale, ma anche lì, la signora Del Breit ha detto che ha dovuto chiedere l’elemosina all’ospedale per lasciarlo.

Aggiungendo la beffa al danno, ha detto che la sua fede nuziale, l’orologio e un portafoglio erano scomparsi quando lui e sua sorella sono andati a ritirare i suoi effetti personali.

Ha detto che avrebbero sporto denuncia contro il sistema sanitario regionale.

Gli ospedali sono allagati in tutta Italia

Gli ospedali in tutta Italia sono aumentati nell’ultima settimana con l’aumento del numero di contagi, ma quelli nel sud del Paese sono disonorati dalla mancanza di fondi e dalla congestione.

Mercoledì, il numero di infezioni da COVID confermate in Italia ha superato il milione e il numero di morti giornaliere è salito a 623, portando il numero totale di nuovi decessi da virus corona in Italia a quasi 43.000, il secondo più alto in Europa dopo il Regno Unito.

Le ambulanze sono parcheggiate al posto di blocco medico.
Alcuni ospedali hanno istituito posti di blocco medici per le ambulanze con l’aumento dei casi di COVID-19.(Abby: Claudio Furlan / Lapress)

Nonostante un ordine di coprifuoco alle 10:00 di notte e la chiusura di bar e ristoranti alle 18:00, la maggior parte del paese rimane sotto blocco parziale.

Avvertono che gli ospedali in tutto il paese crolleranno man mano che i reparti saranno pieni di nuovi pazienti COVID-19.

Il commissario Dominico Arguri ha detto di aspettarsi che “i primi italiani vengano vaccinati entro la fine di gennaio” se sarà disponibile un vaccino sicuro ed efficace.

READ  Alto Adige, al via la proiezione di massa: lunghe file fuori dai presidi. Ha come obiettivo 350.000 prove: "Quindi evitiamo di restare bloccati fino a febbraio"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration