Film italiano divertente su Netflix basato su una storia vera

Film italiano divertente su Netflix basato su una storia vera

Netflix
NFLX
È uscita una nuova commedia italiana, Rose Island (Isola delle Rose), Il 9 dicembre. È una commedia divertente diretta da Sidney Sibylia, basata su una storia vera, che a volte mostra che è più aliena della vera finzione.

Se hai voglia di scappare dal calore di un’isola italiana per due ore, questo è il film che fa per te. È una commedia leggera e divertente, purtroppo sembra un po ‘lunga.

Fondata nel 1968, Rose Island Racconta la storia del neolaureato ingegnere Giorgio Rosa (Elio Germano) che decide di costruire un’isola al largo di Rimini con l’aiuto dell’amico Marrico (Leonardo Liti). Giorgio sembra aver costruito il suo paradiso, lontano da regole e leggi. Tuttavia, il governo italiano decide che l’isola idealista di Giorgio è il nemico numero uno dell’Italia, dopo aver sentito che Rosa aveva fatto domanda alle Nazioni Unite per trasformare la sua isola in una nazione indipendente.

Rose Island Dalle soleggiate spiagge d’Italia, si apre nella coperta di neve di Strasburgo. Giorgio Rosa attende da diversi giorni che il Consiglio europeo consideri il suo caso. Il diplomatico francese Jean-Baptiste Doma (interpretato da Fran ச ois Clusette) decide di ascoltare il caso di Rosa solo dopo aver visto il timbro delle Nazioni Unite nella sua cartella. Il film illustra tutto ciò che Rosa Toma e successivamente il Consiglio d’Europa descrivono per ottenere l’indipendenza dell’isola da lui costruita.

Giorgio è uno strano ingegnere, è incompreso. I suoi genitori non parlano più con lui e la sua ex fidanzata Gabriella (interpretata da Modilda de Angeles Disattivare), Sta per sposare un altro uomo. Dopo essere stato licenziato dal suo lavoro, Giorgio progetta di costruire la sua isola seguendo lo stile delle basi in mare aperto, sogna di sognare ad occhi aperti invece di concentrarsi, il che potrebbe portare a un incidente più grave. .

Giorgio chiede al suo migliore amico Marricio, che lavora nel cantiere navale di suo padre, di aiutare a costruire un’isola al largo di Rimini, in acque internazionali, fuori dalla giurisdizione italiana. Marricio, che ha truffato l’attività del padre, usa i soldi per i materiali per costruire il sito di 400 metri quadrati. Dopo aver accolto un rifiutato (Alberto Astori), un instabile promotore di club tedesco Newman (Tom Vlasiha), e poi un’adolescente incinta Franca (Violeta Sironi), l’isola diventa presto un centro di festa per i vacanzieri sulla costa italiana. I giovani stanno affollando l’isola. L’isola sta diventando un miglior affare esentasse.

Ma, con l’avvicinarsi dell’inverno, la squadra vede che la festa presto sarà finita. Giorgio mantiene ancora il suo sogno di vivere in un luogo lontano da regole o leggi. Decide di rivolgersi alle Nazioni Unite per diventare un’isola indipendente. Si nomina presidente e tutti e quattro i suoi attori diventano ministri. L’esperanto sta diventando la loro lingua nazionale e stanno progettando i propri marchi.

Tuttavia, quando il governo italiano lo sente attraverso un’imbarazzante telefonata delle Nazioni Unite, usa ogni tattica per ripulire Rose Island. Quando gli italiani iniziano a minacciare di distruggere l’isola, Giorgio chiede aiuto al Consiglio europeo.

Questa è una divertente commedia italiana che è ancora più interessante una volta che sai che è basata su un’affascinante storia vera. L’unico vero inconveniente di questo film è che è troppo lungo, quindi sembra che si stia restringendo poco prima della fine. Escape è un film interessante, però, e ti fa riflettere su questa opportunità di creare la propria micronazione senza regole.

READ  Ftse Mib chiude sopra l'equilibrio

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration