Consigli del pro player Enzo Kanda per i nuovi piloti

Consigli del pro player Enzo Kanda per i nuovi piloti

Ti sei registrato per il tuo abbonamento iRacing Non sai da dove iniziare la tua carriera di pilota virtuale? Bene, sono qui per aiutarti a raggiungere il tuo primo obiettivo in pochissimo tempo: esci dal circolo maleducato. L’esperienza di gioco inizia ad essere davvero soddisfacente dopo aver superato questo primo importante passaggio.

Per Il progetto Fortula di Ford Abbiamo intervistato Crowley, Capitano della squadra italiana Il team eSports di Ford, abbiamo consigliato I posti migliori per eseguire iRacing. Se vuoi saperne di più su di me, lo troverai su Everyeye.it La mia intervista su iRacing, Puoi seguirmi Canale Twitch Enzojenzo.

Categorie

Cominciamo col dirlo L’industria iRacing è divisa in 4 grandi categorie: Ovale, stradale, ovale sporco e sterrato. In ognuno di questi inizi con una licenza di avvio (rookie, davvero) e il loro progresso sarà indipendente dagli altri. Nel mondo della cancellazione è importante sapere che tra piste e auto ci sono tantissimi contenuti da acquistare di volta in volta, 50 16,50 (tasse escluse) di abbonamento trimestrale, 22 piste e 16 auto per gareggiare. Tutti e 4 i tipi sopra.

Una volta creato il nostro account con nome e cognome, a quest’ultimo verrà associato un ID utente, che rimarrà per sempre nel database di iRasing: se decidiamo di non rinnovare l’abbonamento, possiamo riattivarlo in qualsiasi momento, con gli obiettivi raggiunti, le patenti di guida e tutte le statistiche.

Quindi decidiamo da buoni europei Inizia la strada della carriera. Abbiamo il nostro nuovissimo Spider, che ci permette di entrare nel Fanatech Global Mazda X-5 Championship. C’è un autore per personalizzare, piuttosto che in modo limitato, la presentazione del lavoro fisico, così come l’elmo e la custodia antincendio. Tuttavia, questo può essere fatto giocherellando con Photoshop, postando gratuitamente su schizzi commerciali, creando e caricando i tuoi lavori o scaricando uno dei tanti disponibili dagli appassionati di tutto il mondo.

Patenti di guida e punti

Dopo aver liberato la nostra creatività, prima di intraprendere la strada, È utile sapere di più su come funziona il sistema di licenze e punti in iRasing. Ci sono 3 indicatori associati al nostro account: patente di guida, valutazione di sicurezza (Sr) e erratum (Ir), tutti e tre correlati e importanti per una serie di motivi.

La patente determina a quale tipo di auto e campionato associato possiamo avvicinarci, la valutazione di sicurezza è il coefficiente di “guida pulita” con cui possiamo spostare la patente su o giù, e il nostro punteggio assoluto nell’Ireland World Rankings, una sorta di classifica ATP nel tennis, ha raggiunto la competizione Determinato dai risultati. Vedremo più avanti a cosa serve. Tutto questo può sembrare complicato a prima vista, ma diventerà semplice e diretto molto rapidamente. Per prima cosa, chiariamo che non devi essere veloce, ma prima devi essere pulito, ma prima devi essere pulito: questo significa finire gare contro muri o nemici senza incidenti e fuori pista. Ogni traccia ha limiti di percorso davvero ben definiti, e oltre a questo ti godi il valore più odiato (da tutti gli iRacers) di 1x, che invalida il tempo sul giro e riduce al minimo l’aumento del nostro rating di sicurezza. Facendo troppo, vieni squalificato anche dalla gara in corso, Con conseguente perdita irregolare. Quando finiamo la gara nella prima o seconda metà della sequenza di arrivo, quest’ultima avanza o diminuisce in modo esponenziale. Inizialmente si trattava di un valore nascosto, che ci verrà mostrato solo dopo il sequestro della patente informatica, motivo in più per ottenerla presto.

READ  Nuovo per l'account aziendale qui

Per fare ciò, dobbiamo portare il nostro rating di sicurezza a un coefficiente maggiore di 3.0. È difficile, ma dobbiamo resistere alla tentazione di iscriverci subito alla prima gara: il 90% della quale finirà in disastro, che ci prolungherà attraverso la croce. Armiamoci quindi pazientemente ed evitiamo la sessione di allenamento ufficiale in cui incontreremo altri piloti, possiamo fare danni e sciocchezze e vedere traffico fastidioso. Iniziamo una sessione di test privati ​​sulla pista della settimana per conoscere e monitorare l’auto.

Infatti padroneggiare la tesa “Mastina” e apprendere tutti i segreti di un sentiero non è facile, e la situazione è ulteriormente complicata dal fatto che ci vogliono almeno 2 o 3 giri per scaldarsi perché le gomme al giro di uscita sono fredde.

In breve, è molto facile tornare indietro, schiantarsi e ricominciare da capo. Sì perché, nonostante alcuni aiuti, come un migliore tracciamento e frenata automatica, il danno non può essere disabilitato, così come giocare da un punto di vista diverso e prestare attenzione alle informazioni aggiuntive sulla scena per scoprire il numero effettivo dell’auto, o l’entità del danno causato dopo la collisione: Simulazione Totale .

Confronto con altri piloti

Dopo essere stati sul giro dopo i laptop e aver raggiunto un’adeguata sicurezza e stabilità alla velocità sul giro, possiamo confrontarci con gli altri piloti entrando nella sessione di allenamento ufficiale. Attenzione: Da questo momento in poi dobbiamo seguire le regole di comportamento sul sentiero, Che dobbiamo affrontare in realtà rispettando la velocità massima consentita sul percorso dei box o evitando di andare contro il traffico. Inoltre, tramite l’apposito box, curare gli spazi con i nemici ed evitare di disturbare chi fa il proprio giro volante nel giro caldo.

READ  Una scena natalizia dettagliata dall'Italia fuori Gaza Belvedere. Inaugurazione stasera.

Tutti i piloti sanno, che siano dilettanti o professionisti, Quando procedi lentamente, devi deviare dal percorso e continuare sulla tua linea evitando curve improvvise, Per consentire una facile lettura della nostra condotta e della nostra marcia in completa sicurezza.

I primi minuti in pista alla presenza di altri piloti fanno un’impressione molto particolare: sembra quasi di essere in un ambiente reale, e hai paura di fare danni e aggredire qualcuno, ma dopo pochi minuti la paura passa e ti godi la sensazione. Hai il primo criterio per confrontarti con gli altri, per capire quanto sei lento e quanto sia difficile correre fianco a fianco senza provocare incidenti senza toccarsi. Ma soprattutto, questo è ciò che imparerai a resistere alla tentazione di restituire alcune finestre ottenute in segno di vendetta: i danni intenzionali di iRacing sono considerati troppo gravi e una vergogna nella chat, e può portare alla sospensione dell’account. L’organizzazione di “opposizione” tende a punire le teste calde, che verranno emarginate dalla società, dove è importante costruire un buon nome guadagnandosi il rispetto senza offuscare la “fedina penale” di qualcuno.

La prima gara

Riuscire nelle prime sessioni di allenamento, Gli incidenti in questo modo non influiscono sulla nostra valutazione di sicurezza, Siamo pronti per affrontare la nostra prima partita. Niente paura: non affronteremo avversari più forti di noi: il numero di iscritti su ogni server di gara (ci sono ogni ora in Mazda) è suddiviso in più tappe (split) in ordine decrescente in base alla noia di ciascuno.

All’inizio abbiamo l’ultimo split, gareggiando con persone inesperte come noi, e non molto “pulite” in pista. Abbiamo a disposizione due giri di qualifica, prima dei quali è possibile riscaldare le gomme nel giro di rilascio e conquistare una buona posizione sul palco.

Partendo da metà gruppo, per quanto emozionante, la prima curva può diventare disastrosa. Il Sistema di Valutazione Sicurezza IRAS punisce chi causa incidenti e chi si coinvolge: per questo è importante stare il più possibile fuori dai guai. Per finire la gara senza grattarsi, ci sono solo due strategie: partire dalla prima pole e correre, e seconda, partire dai box, superare tutti, procedere con cautela, e non solo togliere di pista. Non è difficile ottenere e vincere molte posizioni a causa dei disastri altrui, con un aumento del rating di sicurezza e un errore con un buon posto.

READ  Non fidarti di questa videochiamata, il rischio è alto

Conosci la tua auto e i tuoi nemici

Iniziando fresco, 3 o 4 gare condotte pazientemente in questo modo saranno sufficienti per aprire una patente D e accedere ad altre vetture. Quindi, se preferiamo le ruote aperte, possiamo decidere di abbandonare immediatamente la Mazda allo Skip Barber o all’estremo SR8. Fino a quando non ottieni una licenza e PRO WC.

Tuttavia, il licensing non è tutto: ci permette di partecipare a un gran numero di serie, ma senza il necessario trambusto non saremo in grado di accedere agli split più importanti e provare a sfidare i migliori del mondo. Quindi finché non conosci ogni segreto, è necessario scegliere un’auto e allenarsi molto, studiare ogni traccia fino all’ultimo centimetro, imparare dai migliori e fare tante gare per leggere i tuoi avversari. Ognuno di loro corre e si comporta in modo diverso. Ad esempio, se sappiamo che i nostri follower sono particolarmente aggressivi, è meglio superarli credendo che falliranno da soli, e se non lo faranno, rimandiamo il tentativo di jab finale per arrivare alla posizione dell’ultimo giro.

a volte È meglio premere l’avversario da dietro per attivare l’errore Piuttosto che proteggersi con i denti ad ogni pausa. Per vincere una gara la velocità non basta, serve più autocontrollo (quello che dico spesso, ahimè, mancanza) e strategia. Il mio consiglio è di non affrettarti a competere nelle serie più complesse, anche dopo aver ottenuto una licenza desiderabile.

Inizialmente la Mazda era molto semplice, per via del layout standard, schiera tutte le vetture in modo uniforme sul palco, ma sale all’aerazione, quindi può partecipare a spaccate sempre più critiche, garantendo i massimi livelli e livello di competizione che i piloti siano sempre più perfetti. Nella linea invisibile che separa il giro giusto dal disastro, guidare l’X-5 nel raggio d’azione è molto più difficile di quanto si pensi, e portare a casa il Campionato del Mondo è un obiettivo che può essere raggiunto da pochi.

Questo vale anche per un’altra serie molto apprezzata, Skip Barber: il sistema è molto facile da gestire, l’auto è onesta e prevedibile, ma salire è un’altra storia. Quindi inizia ad allenarti, Impareremo di più su come funzionano i campionati nel prossimo episodio e quali sono i segreti per rimanere molto veloci con Skip Barber.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration