Claudio Capio: “Amo la bellezza dei britannici! “- Culture

Claudio Capio: “Amo la bellezza dei britannici!  “- Culture


Un milione di album in quattro anni, perché è un numero incredibile?

Il mercato della musica è diventato sempre più complesso e sta diventando sempre più difficile. I musicisti vivono in tour. Per me, il successo è stato forte sin dall’inizio, ed è stato subito ripreso con la canzone “An Home Upright”. Un milione è enorme, ci vogliono tonnellate di dischi venduti! Siamo felici, è pazzesco, è molto raro. Oggi, 50.000 è un record d’oro, mentre ci sono voluti 100.000 per ottenerlo.

Hai letto che dopo Ed Sharon e Julian Tore hai sentito di più del cantante alla radio?

È vero, è così, ma almeno. La croce è un po ‘sbiadita, ma io gioco principalmente per divertimento e divertimento!

Non sei stato solo un cantante, ma anche un falegname per sei anni?

Ho fatto 1.000 scambi! Sono stato anche un decoratore, ho lavorato in metallo per un anno e mezzo, ho lavorato nella catena di montaggio in una fabbrica che produce tubi di cartone e al mio posto ho lavorato a Chernobyl (Alsazia, ndr). Mio padre. Senza finire la mia laurea professionale, ho iniziato a lavorare a 16 anni. Mio padre mi ha detto: “Se smetti di andare a scuola, lavori”. Oltre al mio lavoro, ho guadagnato piccoli compensi mentre cantavo in Oriente, Digione, Golmer e Mulhouse. Mi piacciono i mestieri manuali, questo è quello che mi piace e lo faccio quando sono a casa.

“Sono un po ‘privilegiato, ma devo anche pagare le bollette. Questo è complicato per tutti. È tempo per il peggio dell’economia “.

Il cambio di voce avrebbe dovuto essere più sperimentato?

Questo è sicuro. Non volevo farlo, non volevo, essere in TV non era il mio genere, volevo fare musica. Claudio Capio era originariamente su un gruppo di uscite di vapore. I miei musicisti mi hanno detto: “Prova, non abbiamo niente da perdere! Sono andato lì. Ho fatto solo due spettacoli, ma un produttore si è offerto volontario per registrare.

READ  Vaccino Pfizer, l'82% delle dosi già vendute ai paesi ricchi

Come sta andando la prigione per te?

Finanziariamente, mentalmente, è difficile. Con belle pagine: incontri la tua famiglia, i tuoi figli, tua moglie, il tuo orto, un barbecue… Prima di allora, ero sempre per strada, tutto era una fionda. In Alsazia, abbiamo perso persone a causa di malattie, pensavamo di essere in guerra, era strano, l’esercito per le strade … Era una sensazione strana. Abbiamo conosciuto intimamente i nostri vicini. Gli esseri umani sono evolutivi. Ero un po ‘privilegiato, ma dovevo anche pagare le bollette. Questo è complicato per tutti. Ora è il momento in cui accada il peggio nell’economia.

Ti ha ispirato a cantare?

Prima di tutto, non mi piace scrivere, già tendo a scrivere cose difficili! Alla fine ci sono entrato per una canzone sull’album. Ma ci sono molte melodie nella parte posteriore della mia testa, ma ora non è il momento perfetto per scrivere canzoni sulla tragedia e la malattia. Non ne ho il cuore. Amo stare con la mia famiglia, in Alsazia, giocare con i miei ragazzi e le loro macchinine e passeggiare nei boschi.

(Foto di Diego de Cardo)

E un album!

Ci siamo dentro da molto tempo. Due mesi dopo la prima prigionia, ho noleggiato un furgone per andare in Italia, con mia moglie e i miei figli, alle radici, e andava bene. Dovevo ricordare la cultura, l’odore, la lingua. Quelli sono momenti forti. Poi siamo tornati a registrare vicino a Firenze, soprattutto con il cantante David Esposito, abbiamo parlato italiano, abbiamo cantato italiano, il 10.000% voleva essere lì. Ho fatto questo album per ringraziare i miei genitori e la mia famiglia italiana. È una piccola bolla di gioia. Un vero reddito alle radici.

READ  Mercati asiatici - Cina e Giappone seguono Wall Street

Alle tue radici italiane?

Sì, entrambi i miei genitori sono immigrati italiani, sono sempre cresciuto con questa cultura e questi profumi, a casa parlavano italiano, tutte queste canzoni erano in macchina sulla strada per l’Italia dove andiamo a vedere tutti ogni anno. Mio padre era del piccolo paese di Bonfro in Molise. Mia madre è di Avola in Sicilia.

Hai fatto una grande rottura tra jazz africano, metal, fisarmonica … tutti gli stili!

Sì, perché è esploso in me, per il piacere della musica. Ascolto di tutto, mi piacciono Musett, Waltz, persino Étoile des Neiges! Canto musica che mi fa sentire bene, in un modo onesto che rivela cose reali.

Les enforces, è questa una grande avventura?

È incredibile sì, vediamo amici e volontari. Anche se non vogliamo farlo. Ma lavoriamo come matti perché le persone hanno bisogno di noi. Lo devo a me stesso. Mi trovo bene con gli adulti, Jean-Louis Abert, Josie e Thomas Tudrong … È come la mia banda. Anche Slimman. L’atmosfera è molto familiare, molto intima.

“La gente vuole uscire, noi vogliamo vedere il mondo, vogliamo essere uniti. Sarebbe bello se tutti stessero attenti, saremmo tutti più uniti”.

Stai annunciando il tuo ritorno a Janith a gennaio. È affidabile con l’infezione?

Ci diciamo che le cose stanno migliorando e che il vaccino sta arrivando, ma forse lo rimanderemo di nuovo. Può essere a febbraio? Il tour si svolgerà in piccoli teatri e piccole stanze. Ma vogliamo anche che la gente esca e veda il mondo e sia unita. Sarebbe bello se tutti fossero attenti e saremmo tutti più uniti con ancora più valori. Sapevamo anche che dovevamo smettere di correre. Quando tutto tornerà alla normalità, spero che manterremo ciò che abbiamo imparato da questo periodo.

READ  Gli investitori interessati mettono la città di Roma in relazione alla recessione economica

L’abbiamo girato a BenMarch (29) e nella penisola di Croissant. Amo la Bretagna, amo la Bretagna, amo andarci, c’è sempre molta vita, molta gioia. Poi ho avuto un nonno pescatore, ho ricordi d’infanzia di andare a pescare sulla sua barca, eravamo felici, siamo stati grandi!

Come va il Natale?

Con i nostri genitori, ma non tutti come facciamo di solito, chiacchieriamo e balliamo fino a tardi. Ma con così tanti cibi? Con le maschere? Dobbiamo stare attenti, ma è ancora Natale.

Album «Ti penso che, chess jo & co. Sveglia le single இல்லாமல் senza una ragazza.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration