Biden sceglie Janet Yellen per il tesoro: per la prima volta per una donna

Biden sceglie Janet Yellen per il tesoro: per la prima volta per una donna

Brendan Smylovsky tramite Getty Images

Joe Biden sceglie l’ex presidente federale Janet Yellen per guidare il tesoro. Lo riporta il Wall Street Journal, citando alcune fonti. Yellen sarà la prima donna nella storia a ricoprire questa posizione.

Questo è il nome dell’ultima squadra. I primi volti della futura amministrazione annunciati da Biden includono i volti dei soldati fidati dell’amministrazione Obama e aree chiave come la politica estera, la sicurezza e il clima.
Tra loro ci sono il segretario di Stato Anthony Blingen, Jake Sullivan per la sicurezza nazionale, Linda Thomas-Greenfield ambasciatore alle Nazioni Unite, John Kerry, ex leader diplomatico, consigliere speciale del presidente per il clima e il primo Consiglio esecutivo per la sicurezza nazionale del dipartimento. Avril Hines, ex vicedirettore della CIA ed ex vice consigliere per la sicurezza nazionale, fa notizia: Trump è stato promosso a capo della CIA, un passo avanti a Gina Hasbell, la prima donna a guidare un’agenzia di intelligence nazionale. Anche il cubano-americano Alejandro Majorcas è incarnato nella diversità, è stato il primo immigrato a capo della Sicurezza Ispanica e Nazionale, Ministero degli Interni, di cui è stato vice segretario.

“Non abbiamo tempo da perdere quando si tratta della nostra sicurezza nazionale e della nostra politica estera. Ho bisogno di una squadra fin dal primo giorno per aiutare a ripristinare il posto dell’America al tavolo, mobilitare il mondo alto per le maggiori sfide che dobbiamo affrontare e promuovere la sicurezza, la prosperità ei valori”. Ma sottolineano “innovativo” perché “non possiamo affrontare le attuali sfide profonde con il vecchio modo di pensare e le abitudini immutabili”.
Cresciuto con gli studi ad Harvard e in Colombia tra Parigi e New York, Blinken, 58 anni, figlio dell’ambasciatore degli Stati Uniti in Ungheria, è stato prima nel Consiglio di sicurezza nazionale e poi nel Foreign Office sotto Obama. Prima di intraprendere la sua carriera diplomatica alla scrivania per l’Europa e come scrittore di discorsi di politica estera di Bill Clinton, sognava di diventare un giornalista o un regista. La band a lui intitolata è sfuggita ai suoi interessi giovanili, dove ha cantato e suonato la chitarra elettrica. È stato il braccio destro di Biden per quasi 20 anni, consigliere quando faceva parte della commissione per le relazioni estere del Senato e in seguito “consigliere per la sicurezza nazionale” quando era vicepresidente. In primo luogo, ci si aspetta che l’aperto oppositore degli Stati Uniti riacquisti la fiducia nei suoi alleati, a cominciare dall’Europa, e rientri in accordi negoziati e istituzioni ignorate da Trump: l’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, quello sulla questione nucleare iraniana e l’Organizzazione mondiale della sanità.

READ  La corrida non sarà patrimonio dell'umanità: l'UNESCO rifiuta la candidatura per "vizio formale"

All’età di 43 anni, Sullivan sarà il più giovane consigliere per la sicurezza nazionale dopo l’amministrazione Eisenhower, insieme all’allora vicepresidente Biden. Ha svolto un ruolo chiave nei colloqui sul nucleare iraniano sotto Obama.

Linda Thomas-Greenfield, una diplomatica afro-americana con 35 anni di servizio nei quattro continenti vittima della pulizia di Trump, servirà con quello status ministeriale come rappresentante degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite e come membro del Consiglio di sicurezza nazionale detenuto da Donald. Eliminato.
Un altro ‘rifugio sicuro’, John Kerry, è sempre stato con Biden nella campagna elettorale: la decisione di includerlo nel Consiglio di sicurezza nazionale testimonia come il presidente eletto vede il cambiamento climatico come una questione urgente di sicurezza nazionale.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration