Apple estende la riduzione delle tariffe dell’App Store per gli eventi online

Apple estende la riduzione delle tariffe dell’App Store per gli eventi online

Da settembre, Apple ha deciso di non addebitare commissioni agli sviluppatori per eventi online a pagamento per aiutare le aziende infette. L’impianto, scaduto a fine dicembre, è stato ulteriormente ampliato.

Lo ha detto in un comunicato stampa diffuso oggi Portale dedicato agli sviluppatori, L’azienda ha deciso di estendere i vantaggi con estensioni fino al 30 giugno 2021. Ecco cosa si legge nel comunicato stampa:

Mentre il mondo lotta con COVID-19, riconosciamo che la conversione delle riunioni in un’esperienza digitale continua a essere una priorità. In conformità con le linee guida 3.1.1 dell’App Store, abbiamo temporaneamente posticipato questo requisito fino a dicembre 2021, sebbene le applicazioni siano necessarie per fornire esperienze di eventi di gruppo online a pagamento tramite acquisto in-app. Nelle soluzioni per l’acquisto di applicazioni per consentire tempi di sviluppo aggiuntivi, questa scadenza è stata prorogata al 30 giugno 2021. Si noti che la Guida 3.1.3 (d) consente applicazioni che forniscono esperienze personali in tempo reale tra due persone (ad esempio studenti, consulenze mediche, tour immobiliari o formazione fisica per utilizzare metodi di acquisto diversi dagli acquisti in-app)

Dopo che le richieste di Facebook sono state inizialmente respinte da Apple e approvate da Google, Cupertino ha deciso di riconsiderare la sua posizione su questa straordinaria offerta. A tal fine, l’azienda ha consentito all’App Store di vendere eventi a pagamento escludendo politiche ben note, esentando così gli sviluppatori dal pagare una commissione del 30%. Gli sviluppatori continueranno a godere di questo vantaggio fino alla fine di giugno 2021.

notizia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

PrettyGeneration